Home - ProTrevi Appuntamenti Ricettività11 E-mail ProTrevi

Don Eugenio Venturini

 

Parrocchia di Santa Croce in Trevi. Memorie

 

 

Un registro parrocchiale, ma non solo!

Iniziata da don Eugenio Venturini (parroco dal 1880 al 1906), con aggiunte dei suoi successori, questa raccolta di memorie e documenti relativa alla prestigiosa parrocchia di S. Croce in Trevi, contiene considerazioni sullo stato della parrocchia, ma anche sull'andamento della cosa pubblica.

Il Venturini, ipercritico per natura e con spiccato senso dell'humor (due caratteristiche che ce lo rendono particolarmente simpatico) si lascia spesso andare a giudizi taglienti, su fatti e persone, che pertanto devono essere recepiti con una buona dose di prudenza.

Oltre a questo e ad alcune pagine molto pesanti per l'arida esposizione di dati contabili, dobbiamo anche indulgere al fatto che il Nostro non Ŕ gran letterato e usa qualche parola cervellotica, comprensibile solo a senso. Ma nonostante tutti questi difetti, peraltro veniali, il Venturini ci fornisce molte notizie non altrimenti reperibili. Valgano per tutte le considerazioni sui "mercati" (capo 3░ c. 5v) e la datazione delle mura romane (capo 3░, c.4).

 

Il manoscritto, rimasto per 80 anni in ambiente parrocchiale, ci fu "rivelato" dall'ultimo parroco di S. Croce, D. Giovanni Rossi, profugo istriano con il portamento e i modi di un ufficiale asburgico. In una spossante riunione "di redazione" del giornaletto parrocchiale, mentre eravamo in contrasto su tutti gli "articoli", don Giovanni entrato quasi in punta di piedi, pos˛ con malcelata noncuranza il volume sul tavolo dell'animata discussione. Lo fotocopiammo la sera stessa, prima che potesse riprenderselo.

Successivamente, lo port˛ in visione alle Suore della Sacra Famiglia di Spoleto, che furono molto interessate dalla pagina dedicata al loro fondatore Don Bonilli (Capo 3░, c. 4), allora di imminente beatificazione e collocarono il manoscritto nel museo dedicato al beato nella loro Casa madre. Successivamente, richiesto dalla parrocchia di S. Emiliano - che aveva "assorbito" la gloriosa parrocchia di S. Croce - fu riconsegnato dalle suore dopo averlo fatto perfettamente restaurare.

Ora (2007) dovrebbe trovarsi nell'archivio parrocchiale di S. Emiliano.

 

Inizio del testo >

Sezione    

Pag

1 Capo 1░ Scopo di questo libro

1

2 Capo 2░ L'archivio

2

3 Capo 3░ La Piaggia di Trevi

3

4 Capo 4░ Origine e fondazione della Parrocchia

21

5 Capo 5░ La prima traslazione della sede della Parrocchia

23

6 Capo 6░ Le Cappellenie della Parrocchia di Santacroce

38

7 Capo 7░ La seconda traslazione della sede della Parrocchia

55

8 Capo 8░ Le opere d'arte nella Parrocchia di Santacroce

61

9 Capo 9░ Il legato Lupacchini e il Catechismo

65

10 Capo 10░ Stato della Chiesa di Santacroce nel periodo dal 1860 in poi

71

11 Capo 11░ Serie dei Parroci e Cappellani

85

12 Capo 12░ Obblighi del Priore e dei Cappellani

95

13 Capo 13░ Legati di Messe nella Chiesa parrocchiale di S. Croce

98

14 Capo 14░ Il beneficio del Priorato

109

15 Capo 15░ L'opera della Chiesa di S. Croce

120

16 Capo 16░ Il Legato Lupacchini e la Chiesa di S. Antonio

126

17 Capo 17░ Indice delle materie

s.n.

 

Ritorna alla PAGINA INDICE

07X


Associazione Pro Trevi - I-06039 TREVI (PG)
E-mail: protrevi@protrevi.com
© 1996-2017 by F. Spellani
Hosting: Explica s.r.l.
Aggiornamento: 15 aprile 2016.