Home - ProTrevi Appuntamenti Ricettività11 E-mail ProTrevi
Trevi - Circolo di Lettura
Venerdì 24 aprile, ore 18

presentazione del volume
I sedano, il finocchio, il cardo. Manuale di orticoltura di Francesco Francolini

Francesco Francolini, Il sedano, il finocchio, il cardo

Ristampa-2014  Il Formichiere, Foligno.

 

Questo manualetto di orticoltura specializzata, pubblicato per la prima volta nel 1943 e ristampato nel 1955, è l'ultima opera dell'agronomo Francesco Francolini.

Tratta di una famiglia di ortaggi a cui il nostro territorio è particolarmente vocato. Il sedano infatti trova in una limitatissima zona dell'agro trevano l'ambiente ideale in cui si è sviluppata una particolare cultivar.

Il Sedano Nero di Trevi, fu oggetto nel 1928 di un'altra pubblicazione dello stesso autore, il quale intraprese e vinse una battaglia contro la bacteriosi che aveva colpito questo ortaggio e che causava dolorose quanto inestetiche dermatosi tra i coltivatori. La pubblicazione gli valse una citazione nell'Enciclopedia Italiana, come esempio di lotta ad alcune fitobatteriosi.

I due volumi furono corredati con numerose illustrazioni e fotografie appositamente realizzate dal noto fotografo Laurentini di Foligno

 

 
Francesco Francolini
Francesco Francolini (1874-1944)

Francesco Francolini fu uno straordinario agronomo che si interessò di tutti gli aspetti dell'agricoltura, con particolare riferimento alle colture locali delle varie regioni in cui ebbe incarichi istituzionali, spaziando dalla concimazine chimica del chinotto, alle prospettive agricole della conca ternana alla "battaglia del grano". Ma i settori in cui i suoi studi furono più innovativi ed efficaci furono l'olivicoltura sotto tutti gli aspetti e la tartuficoltura: nel 1920 impiantò per primo in Italia un campo sperimentale per la coltivazione dei tartufi.

La sua profonda cultura umanistica lo portò ad interessarsi anche dei salici delle Fonti del Clitunno che trattò in una dotta relazione all'Accademia Spoletina.

Sposato con Bianca Fratellini di Campello, per vari anni abitò l'attuale palazzo Casagrande in località La Bianca e nel giardino mise a dimora diverse essenze autoctone ed esotiche realizzando un interessante orto botanico. Di recente è stata intitolata al suo nome la sede staccata di Campello della Scuola "Alighieri" di Spoleto

 

Alla presentazione del volume sono invitati i sindaci di Trevi e di Campello sul Clitunno i quali a buon diritto hanno stilato la prefazione della nuova ristampa.

 

154

Ritorna alla Pagina Indice                                     Ritorna alla pagina Il Sedano


Associazione Pro Trevi - I-06039 TREVI (PG)
E-mail: protrevi@protrevi.com
© 1996-2017 by F. Spellani
Hosting: Explica s.r.l.
Aggiornamento: 15 aprile 2016.