Home - ProTrevi Appuntamenti Ricettività11 E-mail ProTrevi

MUSEO DELLA CIVILTA' DELL'OLIVO -1

REPERTI ARCHEOLOGICI  - LUCERNE
Collezione Jean Pierre e Fiorella Cottier

L’ILLUMINAZIONE

L’uso dell’olio nell’illuminazione è strettamente legato ad un utensile particolare: la lucerna, che è il mezzo di illuminazione più diffuso nell’antichità. In tale recipiente si bruciava l’olio per mezzo di uno stoppino. L’invenzione della lucerna risale a tempi assai remoti. Il suo impiego oltre che nell’illuminazione delle case, dei templi, degli edifici pubblici e privati in genere, acquista particolare importanza nei riti funebri, come dono che accompagnava il defunto, come simbolo di scongiuro e come simbolo di rinascita.

Il materiale più usato è l’argilla ma esistono numerose testimonianze in bronzo, metalli preziosi, vetro o pietra.

La forma subisce una completa evoluzione nel corso del tempo. Morfologicamente si individuano tre parti: il corpo, il becco e l’ansa. Le forme più antiche sono aperte, mentre in età greca e romana sono chiuse. Nelle forme chiuse, nel centro del disco che costituisce la parte superiore del serbatoio si trova un foro per l’introduzione dell’olio, che avveniva per mezzo di vasi a beccuccio come il buttus, spesso affiancato da un foro più piccolo per facilitare il tiraggio.

La collezione si compone di n° 58 lucerne.

(C. R. Petrini).

 Museo dell'Olivo                         Reperti - Unguentari                     Reperti - Decorazioni


Associazione Pro Trevi - I-06039 TREVI (PG)
E-mail: protrevi@protrevi.com
© 1996-2017 by F. Spellani
Hosting: Explica s.r.l.
Aggiornamento: 01 febbraio 2010.