Home - ProTrevi Appuntamenti Ricettività11 E-mail ProTrevi

SEGUI  LE  ORME -15  Inglese.gif (311 byte)
SANTA REPARATA

Torrione del XV secolo, incastonato nella seconda cerchia di mura (XII sec.), all'interno del quale fu ricavata la piccola chiesetta dedicata a Santa Reparata o Liberata. Aveva originariamente un solo altare ed un'unica porta d'ingresso dirimpetto allo stesso. Anticamente jus patronatus della Comunità che vi eleggeva il cappellano. Per risoluzione del 1378, la festa cadeva l' 8 ottobre. Nel modo che ancora si usa per Sant'Emiliano, questa era preceduta, la sera della vigilia, da una solenne processione con illuminata. Nel 1625 fu concessa alla Compagnia delle Stimmate di S. Francesco che l'accrebbe per 2/3 facendovi costruire un altro altare con quadro di S. Francesco. In un magazzino adiacente, la Compagnia istituì anche un Monte Frumentario.

 
Erano queste delle istituzioni che avevano lo scopo di distribuire il grano ai poveri oppure di prestarlo per la semina con un interesse dell' 1,8% da pagarsi dopo il raccolto. Quanto proveniva da questo interesse andava in un fondo che serviva a dotare giovani povere e virtuose. Sulla porta di questi Monti generalmente v'era la scritta MODERATA DURANT (l'uso moderato rende i beni durevoli). Qui il 29 agosto 1642, dopo il vespro, fu inaugurata la Congregazione Filippina di Trevi. Nel 1737 la Compagnia delle Stimmate si trasferì a S. Filippo e lasciò questa chiesa che nel 1862 fu abbattuta per dare spazio alla Strada Nuova che tuttora collega Trevi alla stazione ferroviaria. Pochi metri più avanti, verso Montefalco, da quelle romane partì una seconda cerchia di mura che, anche questa di forma circolare, incluse quella parte dell'abitato che va da qui alla Porta del Lago, Porta del Cieco e Convento di San Bartolomeo. Alle vostre spalle, indicate dalle frecce, potete vedere affiorare la parte superiore dei resti delle mura romane. Chi desiderasse vederne un più ampio scorcio può farlo seguendo la Strada Nuova e via del Fiscale, giù in discesa, a circa 150 m. Buone intenzioni L’impalcatura che circonda il monumento è stata impiantata, dopo reiterate richieste, nel Gennaio del 1998 allo scopo di restaurare il tetto. Oggi, nel decennale dell’avvenimento, lasciamo questa memoria. Di buone intenzioni è lastricata la strada che porta all'...
(Alberto Barbini 1989-2008)

Vai al punto precedente               Ritorna alla pagina Breve itinerario              Vai al punto successivo


Associazione Pro Trevi - I-06039 TREVI (PG)
E-mail: protrevi@protrevi.com
© 1996-2017 by F. Spellani
Hosting: Explica s.r.l.
Aggiornamento: 10 giugno 2014.