Home - ProTrevi Appuntamenti Ricettività11 E-mail ProTrevi

Ex chiesa e monastero di S. Bartolomeo

giubil03.JPG (5965 byte) itinerario giubilare

2- Annunciazione, affresco della facciata.

Alquanto deperito rappresenta una Annunciazione del primo Quattrocento.

Lo Scarpellini1 ne ipotizza l’attribuzione al "Maestro della Dormitio di Terni", aggiungendo in nota "Questa opera molto importante e molto bella è stata del tutto trascurata dalla critica. Caduta la tettoia che la proteggeva essa è andata rapidamente deperendo in questi ultimi anni, senza che nessuno si sia preoccupato di intervenire".
Successivamente la Benazzi ritenne di poterlo ascrivere tra le opere di quella scuola folignate "in cui si formò Giovanni di Corraduccio", tesi che è stata poi accettata anche da altri autori.
Nonostante l’estrema urgenza di un intervento qualsiasi, visto che già dagli anni Settanta l’opera era ormai esposta a tutte le intemperie, a dispetto di ripetuti appelli accorati alla cittadinanza e alle Autorità, fu data la priorità al restauro di altre pitture.
Finalmente, nella primavera del 1996, due tecnici in camice bianco armeggiarono un po’ su un palco addossato alla facciata e fecero numerosi saggi intorno alla pittura in oggetto riscoprendo anche, sopra un portale tamponato, un malandato stemma della famiglia Amici e un bel cartiglio con il motto "EVELLENDO PLANTAT". Purtroppo, togliendo l’intonaco superficiale per l’ispezione, si è aperta una facile via attraverso cui le violente acque meteoriche dei temporali estivi si insinuano dietro il dipinto rigonfiando l’intonaco che potrebbe staccarsi in qualsiasi momento.
Nel luglio del 1999, vi fu appoggiata contro l'impalcatura allestita per interventi sull'edificio di fronte. In altre parole, i tubi insistevano "di testa" contro la pittura!

TREVI - Ex chiesa diS. Bartolomeo - Annunciazione
Come era ultimamente (da luglio a ottobre 1999)
poi fu coperta per protezione.

A seguito di varie proteste tale situazione è stata modificata il 26/10/99, e fu messo un telo di plastica protegge la pittura che di conseguenza non è più visibile.
Il 10/5/2001 fu effettuato un altro sopralluogo dalla Soprintendenza per tentare una "velatura" e finalmente nel dicembre del 2001 vi è stato piazzato un palco per iniziare il restauro che è stato compiuto nell'estate del 2002. Ora occorre una protezione per non compromettere quanto è stato recuperato.

998
Ritorna alla pagina 1 Ex chiesa e monastero di S. Bartolomeo

Ritorna alla pagina indice                  Ritorna alla pagina MONUMENTI                     Ritorna alla pagina CHIESE


Associazione Pro Trevi - I-06039 TREVI (PG)
E-mail: protrevi@protrevi.com
© 1996-2017 by F. Spellani
Hosting: Explica s.r.l.
Aggiornamento: 15 aprile 2016.
 

Note
1
)Scarpellini, Pietro, 1976, Giovanni di Corraduccio,Ediclio, Foligno, pp. 24, 49