Home - ProTrevi Appuntamenti Ricettività11 E-mail ProTrevi

L'Olivo di Sant'Emiliano

In un antico codice del 9° secolo che narra il martirio di S.Emiliano (o più propriamente: Miliano), primo vescovo di Trevi, si legge che "lo legarono ad una giovane pianta di olivo"1 ove fu decapitato. Correva l'anno 304 2 .
L’olivo in questione, da tempo immemorabile, sicuramente dal tempo della trascrizione della Passio, è identificato con quella pianta monumentale che si può ammirare a Bovara e da sempre indicato dagli abitanti del luogo come l'Olivo di S. Emiliano.

É ritenuto l’olivo più antico dell’Umbria e recentemente è stato censito tra le piante protette e contrassegnato con il numero 102.


Visualizza Olivo S. Emiliano in una mappa di dimensioni maggiori

É situato ad una quota bassa ove tutte le altre piante circostanti sono state più volte distrutte dalla galaverna e quindi ha caratteristiche non comuni. 

Dista soltanto duecento metri dal recinto dell’abbazia benedettina di Bovara su terreno che da sempre fu dell’abbazia e quindi conferma che anche a Bovara i monaci dedicarono le loro attenzioni agli ulivi in perfetto accordo con l’uso di reintrodurre la cultura di questa pianta da parte delle comunità monastiche.

E ci piace credere che, dopo l’abbandono del Medioevo, la grande attenzione dei trevani verso l’olivicoltura e la conseguente grande rinomanza dell’olio di Trevi siano derivati anche da questa pianta che suscita ammirazione per il suo aspetto monumentale e che da sempre è legata alla memoria di S. Emiliano, che spesso si identifica con la stessa Trevi.

Recentemente (2002) è stato recintato per permetterne la visita senza pericoli per la sua incolumità

Trevi, Italy. Olivo di Sant'Emiliano, 1935
Olivo di S. Emiliano
Foto Scaringi. 1935

 

Trevi, Italy. Olivo di Sant'Emiliano, 1958
Olivo di S. Emiliano
Foto V. Giuliani, 1958

 

Bibliografia
Notizie anche alla pagina: www.ardea.org/alberi.htm#umbria

http://www.umbriaitaliaincoming.com/index.asp?ind=approfondimento.asp&idApprofondimento=1 Non più attivi (2011)
belle foto alla pagina: http://image09.webshots.com/9/6/8/75/153960875NltZTJ_fs.jpg e successive.

Ritorna alla pagina indice                               Ritorna alla pagina MANIFESTAZIONI


Associazione Pro Trevi - I-06039 TREVI (PG)
E-mail: protrevi@protrevi.com
© 1996-2017 by F. Spellani
Hosting: Explica s.r.l.
Aggiornamento: 11 aprile 2017.
 
Note
1)"...et eum ligaverunt ad novellam olivam". La Passio è stata integralmente pubblicata nel volume: C. Zenobi, Trevi antica, dal neolitico fino al 1214, Foligno, 1995.
2) Quasi tutti gli Autori riportano l'anno 303 ma "Il quinto giorno prima delle kalende di febbraio -come citato dalla Passio - corrisponde al nostro 28 gennaio. Poiché la persecuzione di Diocleziano ebbe inizio con l'editto del 23 febbraio 303 è da ritenere che l'esecuzione capitale del vescovo Miliano sia avvenuta il 28 gennaio 304." (C. Zenobi, opera citata, pag. 161.)