Home - ProTrevi Appuntamenti Ricettività11 E-mail ProTrevi

Proverbi Umbri raccolti da Oreste Grifoni

14  -  OPPORTUNISMO - EGOISMO (pagg. 60-62)

Pagina precedente                                       Pagina INDICE del volume                                             Pagina successiva

 

Nota: Tra parentesi acute < > è riportato il numero della pagina.

 

1.

Lat.

Franc.

 

 

 - S. Pietro prima fece la barba a sè e ppu' all'antri.

 - Prima charitas incipit ab ego.

 - Charité bien ordonnée commence par soi même.

2.

 

 

 

<61>

 

 - Chi non porta, parta;- e

 - Aperta la porta a chi porta, a chi non porta chiusa la porta.

  Si affers, tum patent; si non est quod des, aedes non patent.

(PLAUTO-ASINARIA - Atto I )

3.

Sic.

 

 

 - A chi me dà a magnà' je dico babbu.

 - Cu mi duna pani chiamu patri.

4.

Franc.

 

 

 - Chi cià la rogna se la gratti.

 - Qui se sent galeux, se gratte.

5.

 

 

 - Chi vôle Cristu se lu prechi.

6.

Lecc.

 

 

 - Chi ha pietà ha guai.

 - Nu ffare bene ca troi male.

7.

 

 - Ugnunu tira l'acqua al suo mulinu; - e

 - Ugnunu tira la paja al suo pajaru.

 

8.

 

 - Ésse per èsse, tuttu per interesse; - e

 - L'interesse solu vale, tutt' il resto è 'na finzione.

 

9.

 

 - Mortu Cristu e smorzati li lumi.

 Si accolgono d'ordinario, con venerazione le parole e i voleri di chi è ancora in vita, per metterli poi egoisticamente in non cale appena sarà morto.

 

10.

 

 - Se vôli lu ranciu (granchio) èllo (ecco là) la fossa.

 

11.

 

 - Immitu (invito) d'oste non è senza costu.

 

12.

 

 - Non ho magnatu pane né sarzicce, chi ha fattu l'impicci se li spicci.

 

13.

 

 - Chi ha 'ntrofiata (intorbidata) l'acqua, se la bii.

 

14.

 

 - Quanno a Roma sêmo connotti (condotti), ugnun per sè, un Dio pe' tutti.

 

15.

Franc.

 

 

 - Ugnun per se', un Dio pe' tutti.

 - Chacun pour soi et Dieu pour tous.

16.

<62>

 

 - Mortu io, accidenti a chi ciarresta (ci resta).

17.

 

 - Meno calline e meno pipite.

 Meno persone si hanno attorno e meno dispiaceri si provano

 

18.

 

 - In quistu inunnu ce se sta pe' le spese (per mangiare bene).

   Ricorda la teoria di EPICURO: Edamus et bibamnus quia post mortem nulla voluplas.

 

Pagina precedente                                       Pagina INDICE del volume                                             Pagina successiva

305


Associazione Pro Trevi - I-06039 TREVI (PG)
E-mail: protrevi@protrevi.com
© 1996-2017 by F. Spellani
Hosting: Explica s.r.l.
Aggiornamento: 22 aprile 2014.