Home - ProTrevi Appuntamenti Ricettività11 E-mail ProTrevi

Trevi - Pietrarossa - Reperti antichi

Antico basolato

 





Il disegno a lato.1 correda la relazione inoltrata alla Soprintendenza da Vincenzo Giuliani nel 1943.

Praticamente al centro del piazzale antistante la chiesa, alla profondità di m 1,70 fu rinvenuto "un blocco di pietra di m 1 x 0,95 x 1, posato sopra un selciato di lastroni esagonali irregolari di circa 70 cm di diametro, ben commessi ed in ottimo stato di conservazione"

 

Il Giuliani, "Maestro d'Arte", personalità poliedrica con interessi in vari campi, non trascurò di segnalare il ritrovamento all'autorità con la relazione di rito.

 

Più volte raccontava dell'esistenza di un lastricato sotto il piazzale della Chiesa di Pietrarossa ma, anche per la straodinarietà dei fatti che portarono alla scoperta, il racconto assumeva quasi il carattere di favola, anche perchè era marginale nella narrazione dei tragici episodi della guerra e non ritenne importante evidenziare che aveva ufficializzato la scoperta.

Nel 1943, dopo l'armistizio, istauratasi l'occupazione tedesca, circa 70 uomini di Trevi furono arruolati per costruire a Pietrarossa un rifugio e un campo d'aviazione civetta.2

Il reclutamento avveniva in base all'Organizione Todt (non TOD, come riportato da Zenobi, né TEDT secondo la Spina) dal nome del Ministro degli "Armamenti e degli Approvvigionamenti" del Reich, che aveva istituito l'organizzazione. Quindi il ritrovamento fu del tutto casuale, mentre la squadra nella quale operava Vincenzo Giuliani tentava di costruire un rifugio, opera che non fu più realizzata proprio per sopravvenute difficoltà di proseguire lo scavo per la presenza del considerevole manufatto.

 

 

Ritorna alla PAGINA INDICE        Ritorna alla pagina PIETRAROSSA

158

Note

1)Archivio Storico della Sovrintendenza ai Monumenti e alle Galleria dell'Umbria, Perugia. In: Annamaria Spina, Santa Maria in Pietrarossa de pie' de Trevi nell'Umbria - Restauro e sistemazione degli spazi esterni, Tesi di Laurea, relatore: prof. Maria Piera Sette; Correlatore Prof. Marina Docci. UniRoma "La Sapienza", prima Facoltà di Architettura "Ludovico Quaroni", Corso di laurea specialistica Architettura U.E. - A.A. 2006-2007, Tav. 2

2) Zenobi, Carlo; Storia di Trevi, 1746 - 1946, Foligno, Arquata, 1987, pag 373.