Home - ProTrevi Appuntamenti Ricettività11 E-mail ProTrevi

Pietrarossa di Trevi 

Campagna di scavo 2016

 

Umbria Domani, 30/7/2016 - Trevi, gli scavi archeologici di Pietrarossa riportano alla luce mosaici straordinari

SPOLETO'S, 10/11/2016 - Scavi a Santa Maria di Pietrarossa: a Trevi rivive la Gorgone

Campagna di scavo 2015 >>

Campagna di scavo 2017 >>

 

 dal Corriere dell’Umbria 30/7/2016 - Foligno, pag.28

 


 


A Trevi sta suscitando grande interesse la campagna degli scavi archeologici in località Pietrarossa

Rispuntato un bel mosaico con la testa della Gorgone

TREVI - Per ora sono stati riportati alla luce, dopo due campagne di scavi, dei mosaici fatti con pietruzze di colore rosa, nero e bianco. Molto suggestiva, in particolare, una testa di Gorgòne (Medusa), il mostro mitologico ucciso e decapitato da Perseo. Ma gli scavi di Santa Maria di Pietrarossa stanno accendendo sempre di più l'attenzione e l'interesse degli archeologi e degli amanti di storia perché gli edifici riportati finora alla luce (strutture tardo antiche costruite su basi di piena epoca romana) lasciano ipotizzare che ci si possa trovare nell'area centrale dell'antica città di "Trebiae", che insisteva, appunto, ai margini della Flaminia, mentre la rocca fortificata si trovava in alto, sul colle. Tra gli indizi il fatto di aver rintracciato in alcuni vani scorie di una attività metallurgica, che stanno a significare la presenza quanto meno di un laboratorio artigianale. Gli scavi di Santa Maria di Pietrarossa (sotto la direzione della professoressa Donatella Scortecci), che erano partiti come una pura attività didattica, con una quarantina di studenti provenienti da vari atenei di tutta Italia, si stanno rivelando una vera e propria "miniera". E sono supportati, economicamente, dal Comune trevano, dalla Soprintendenza e dall'università di Perugia, oltre all'impegno dell'Associazione Umbria Archeologia.

La zona risulta frequentata e abitata già nel paleolitico, ma la stele di Bovara (IV-III sec. a.C.) certifica che qui si trovasse una comunità degli Umbri (lo sostiene anche Plinio il Vecchio: "Trebiani umbrorum antiquissima gens" - scrive). Gli studiosi ricordano che la rocca, sul colle, venne fortificata nel I sec. a.C. (ai tempi di Mario, Silla, Cicerone e Cesare, in età Repubblicana, tanto per essere chiari), ma che in pianura, proprio in vocabolo Pietrarossa, si sviluppò in particolare in epoca imperiale una vera e propria "civitas", quando venne riattivato il percorso dell' antica via Flaminia, come suggeriscono i ritrovamenti di diversi edifici monumentali.

 
Ne hanno scritto:
Trevi, gli scavi archeologici di Pietrarossa riportano alla luce mosaici straordinari, in Umbria Domani, 30/7/2016
Gianna Mesca, "A Trevi Rivive la Gorgone" in Spoleto's, 10/11/2016

Campagna di scavo 2015 >>

Campagna di scavo 2017 >>



Ritorna alla PAGINA INDICE        Ritorna alla pagina PIETRAROSSA        Ritorna alla pagina PIETRAROSSA archeologia

158


Associazione Pro Trevi - I-06039 TREVI (PG)
E-mail: protrevi@protrevi.com
© 1996-2017 by F. Spellani
Hosting: Explica s.r.l.
Aggiornamento: 31 ottobre 2017.