Home - ProTrevi Appuntamenti Ricettività11 E-mail ProTrevi

Don Nello Del Raso

Salesiano - 1909-1980

 

 

Tra i numerosi salesiani che insegnarono a Trevi nel Collegio Lucarini è tuttora (2006) ricordato con affetto e venerazione dai suoi allievi Don Nello Del Raso, ma questo santo sacerdote ha acquistato fama imperitura nella sua città natale per il suo eroico impegno tra i giovani.

 

Nato a Tivoli il 6/2/1909, dopo una breve permanenza nel locale seminario, entrò nel Noviziato Salesiano di Genzano dove vestì l'abito da chierico il 27 dicembre 1927 "per le mani" di D. Pietro Ricaldone.

 

Fu suo compagno di corso ITALO SANTUCCI un altro salesiano ancora vivamente ricordato a Trevi, ove insegnò per più lustri, e dove ritornò spesso, anche dopo soppresso il Collegio, al convegno annuale degli ex allievi. Don Italo Santucci ci ha lasciato nel 2005.

 

Da Genzano Nello fu trasferito nella casa salesiana di Gualdo Tadino ove rimase fino al 1934. Successivamente si stabilì a Roma per gli studi di teologia alla "Gregoriana di S. Callisto" e a Pasqua del 1937 venne ordinato sacerdote. Celebrò la sua prima Messa nella natale Tivoli il 4/7/1937.

Nell'autunno dello stesso anno giunse a Trevi ove insegnò lettere e ricoprì gli incarichi di consigliere e di prefetto. Oltre che nel ricordo dei suoi allievi, la sua attività è documentata dai suoi assidui contributi nell'"Eco del Collegio Lucarini", un bollettino di istituto di cui rimangono varie copie, e addirittura in "Catechesi" una rivista mensile pubblicata in Torino, in quanto don Nello, coadiuvato da alcuni ragazzi e dall'ex allievo Vincenzo Giuliani, aveva organizzato nell'agosto del '41 una "Mostra Catechistica". Naturalmente rimangono anche tutte le foto di fine anno e varie altre istantanee in occasione di gite e di incontri particolari.

 

All'inizio del nuovo anno scolastico don Nello si trasferì in Sardegna a dirigere il "Convitto Carta Meloni" di Santu Lussurgiu (CA) ma agli inizi del 1943, incalzando gli eventi bellici, divenne Cappellano militare prima in Sardegna e dopo l'8 settembre a Bari.

Congedato nel 1946 ebbe l'incarico di Cappellano della polizia di Roma poi, su richiesta del Vescovo di Tivoli mons. Della Vedova resse l'Oratorio di S. Paolo che ebbe sede in uno scantinato del Seminario. Le pressioni del Vescovo a tutti i livelli ottennero che don Nello rimanesse a Tivoli per compiere un'efficace azione di recupero di ragazzi sbandati, triste eredità della guerra.

L'oratorio Don Bosco divenne successivamente "villaggio" e poi  "Casa del Fanciullo". Tutti i tiburtini contribuirono alla grande opera, ma le richieste di aiuto di don Nello varcarono l'oceano e ottenne contributi anche dall'America. Moltissime personalità della cultura (Emilio Segrè) e dello spettacolo, (Corrado Mantoni, Mario Riva, Mino Reitano, Liana Orfei , Massimo Ranieri e numerosissimi altri) furono "testimonial" dell'opera di questo prete straordinario.

Il 3 giugno 1980 cessava l'operosa vita terrena di don Nello Del Raso.

 

Con una solenne commemorazione fu presentato a Tivoli il 29/4/2006 un magnifico volume sulla vita di don Nello a cura del nipote, Domenico del Raso. Alla cerimonia parteciparono moltissime Autorità e una delegazione degli Ex allievi di Trevi, con il Prof. Ubaldo Santi, che fu suo allievo e che aveva fornito vario materiale raccolto nel libro.

Don Nello Del Raso fu ufficialmente ricordato nel Convegno annuale degli Ex allievi del 2006 al quale partecipò anche Domenico del Raso che presentò a Trevi il libro commemorativo. Erano presenti i suoi antichi allievi: Dott. Giuseppe Gamberale da Avezzano, Prof. Ubaldo Santi da S. Anatolia di Narco, Dott. Francesco Bartolini e Geom. Franco Cruciani da Trevi

 

065                                                                        Ritorna alla PAGINA INDICE                    Personaggi                Collegio Lucarini                       


Associazione Pro Trevi - I-06039 TREVI (PG)
E-mail: protrevi@protrevi.com
© 1996-2017 by F. Spellani
Hosting: Explica s.r.l.
Aggiornamento: 14 maggio 2017.